venerdì 28 marzo 2014

10 motivi per amare Torino (parte 2)

[-> Leggi qui la prima parte]  
[6] Se vi piace il cibo ... 
La cucina tradizionale locale è ricca ed energetica, principalmente a base di carne, ideale da gustare durante i mesi più freddi.  
Carni arrosto, come il Brasato al Barolo (cucinato con il vino rosso delizioso Barolo locale), o bollite (il Bollito misto , che comprende bolliti di diverso tipo serviti con differenti salse) sono probabilmente i più famosi piatti della tradizione.  
Ma ci sono anche alcuni formaggi stagionati e saporiti, come Castelmagno, Raschera e Toma .  
Ed un altro famoso piatto principale è il Fritto misto , che comprende molti cibi fritti differenti, come bistecche, verdure, biscotti, lumache e le frattaglie. Ma poiché siamo in Italia, dopo tutto, la tradizione comprende anche alcuni piatti di pasta, come agnolotti , pasta ripieni di carne che di solito è servito con burro e salvia, o tajarin , una piccola versione di tagliatelle. antipasti tradizionali includono Vitello tonnato (vitello con tonno + salsa maionese), Acciughe al Verde (alici con prezzemolo e aglio) e Tomini al Verde / Elettrici (formaggio di capra fresco condita con prezzemolo + acciughe o salsa di peperoni piccanti). Ma se siete abbastanza coraggiosi e non hanno molti problemi circa l'aglio, non perdetevi il più particolare dei piatti della tradizione piemontese: Bagna Cauda , una salsa calda mortale ma delizioso a base di aglio (molta), panna e acciughe e servito con verdure crude e bollite. Tra i miei posti preferiti dove gustare questi piatti tipici ci sono il ristorante Tre Galline (via Bellezia, zona Quadrilatero) e l' Osteria Antiche Sere .




Ma Torino è stata anche la culla di due piuttosto importanti invenzioni gastronomiche:
-> tramezzino (panino italiano), che è stato inventato nel 1925 presso il Caffè Mulassano (piazza Castello). Lo fanno ancora nel modo tradizionale, con del pane bianco molto morbido e ingredienti tipici piemontesi: forse un panino acciughe + burro vi potrebbe suonare strano, ma abbiate il coraggio di provarlo, perché è assolutamente delizioso.
La caffetteria è molto piccola ma anche molto bella, con la sua modanature d'oro in stile liberty. 


 
-> pinguino (il classico gelato su stecco, ricoperto di cioccolato), che è stato inventato nel 1939 presso la Gelateria Pepino (piazza Carignano). È anche possibile trovare i loro gelati in alcuni altri bar, ma assaporarli nella loro sede storica ha un che di speciale, ed inoltre c'è un'atmosfera molto carina ed elegante. 
Il gelato è di ottima qualità e fanno anche "pinguini" in alcuni gusti un po' diversi dal solito, oltre a quello classico alla vaniglia: consiglio di provare quello alla viola o quello al gianduia!

[7] Se ti piace il verde ...
Torino ha un discreto numero di spazi verdi, che sono anche relativamente meglio conservati rispetto allo standard italiano medio dei parchi pubblici.
Il più famoso è il Parco del Valentino lungo il fiume Po, dove si trova anche un sobrio ma elegante castello in stile francese, che è stato usato come una delle tante residenze sabaude e che oggi ospita la Facoltà di Architettura, e il Borgo Medioevale.
Quest'ultimo è in realtà un falso storico, poichè è stato costruito nel 1884 per l'Esposizione Internazionale - ma è una riproduzione fedele e ben fatta dove mi piace sempre vagabondare, mi piace l'atmosfera intima ed antica che trasmette. 

Borgo Medioevale

Un piccolo ma accogliente parco un po' distante dal centro della città è quello della Tesoriera (corso Francia 186, vicino alla fermata della metropolitana Monte Grappa). La villa all'interno del parco ospita una biblioteca musicale e l'atmosfera è sempre molto tranquilla e rilassata.

tesoriera
 
[8] Se vi piacciono i misteri ...
Torino è considerata una delle "Città della Magia" - ma con un'ambivalenza interessante. E 'parte sia del cosiddetto Triangolo della Magia Bianca (insieme a Lione e Praga) per la magia "buona", e del Triangolo della Magia Nera (insieme a Londra e San Francisco) che ne comprende invece il lato oscuro.

torino

Qualcuno dice (e/o crede) di sentire che ci siano molte energie che scorrono, sotto, attraverso, dentro la città. C'è anche una teoria che sostiene che qui ci sia un potente polo energetico - che dovrebbe essere il motivo per cui così tante cose nuove nascono / cominciano qui, ma poi devono andare a crescere e a svilupparsi da qualche altra parte (parliamo ad esempio di cinema, di televisione e di un certo numero di aziende importanti che si sono trasferite altrove).
Ci sono anche un sacco di leggende, e non solo di fantasmi e miracoli come molti altri luoghi. Alcuni dicono che le porte dell'inferno possano essere qui. Alcuni altri suggeriscono che il Santo Graal potrebbe essere nascosto da qualche parte in città. Ed un'altra leggenda metropolitana parla di una città esoterica nascosta nel sottosuolo...

graal

Solo leggende, naturalmente, ma comunque la realtà ci dice che molti personaggi avvolti da un certo alone di mistero, come Nostradamus, Paracelso, Cagliostro e Gustavo Rol, hanno legato i loro nomi a Torino.
Devo ammettere che questo è un argomento per cui nutro un certo debole (sono un gatto nero, dopo tutto) - quindi se vi interessa rimanete sintonizzati, perché avrò ancora molto da dire sul tema.

[9] Se siete religiosi ...
Torino non è solo collegata con la magia, è anche la città italiana che conta il maggior numero di santi.
Ed è la città che ospita la Sacra Sindone .
Il Sacro Lino è una reliquia controversa e molti storici dubitano che in realtà abbia avvolto veramente il corpo di Gesù; ma del resto credere è una scelta e, reale o no, si tratta comunque di un oggetto che sicuramente ha una storia importante.

 
[10] Se vi piace l'Architettura ...
Troverete barocco, rococò, neoclassico e Art Nouveau. Anche un po' di romanico.
Troverete piazze ariose, palazzi maestosi ed angolini incantevoli.
Troverete anche gallerie d'arte e un museo d'arte moderna.
Basta andare in giro, tenere gli occhi aperti ed essere pronti a cogliere la bellezza che vi circonda!

torino

Nessun commento:

Posta un commento