martedì 21 luglio 2015

Liebster Award #3 - a volte ritornano...

"Non c'è due senza tre", si dice, ed eccomi alla mia terza nomination per il Liebster Award!!
Questo giochino mi diverte sempre un sacco, perché mi piace rispondere alle domande, e mi piace leggere le risposte alle domande che pongo io -  è un modo per conoscersi meglio,  e per trovare altri punti in comune oltre alla passione per i viaggi.
Ringrazio quindi Federica di Una ciliegia tira l'altra per avermi nominata... e adesso passo alle risposte :)




1. Il posto più bello che tu abbia visitato
Questa è una domanda difficile... ed alle domande difficili bisogna dare una risposta secca, d'impulso. Senza pensarci troppo e senza spiegarsi troppo.
Non sarà una risposta che magari varrà in assoluto, per sempre, ma è quella che vale adesso, in questo momento.
Il posto più bello che io abbia mai visitato sono le Highlands scozzesi: sono un posto che non è solo un posto, è un'emozione, è magia.
E' qualcosa di intenso, struggente e bellissimo.
Tutte le volte che penso ai quei paesaggi sento che riescono a parlare ad una parte di me nascosta e profonda: parlano nella stessa lingua, e a volte è una lingua che io non capisco... eppure so che quello che dice ha un senso.
Che è l'unica cosa che ha senso...

2. Il libro più significativo per te
Ah, ma allora sono tutte domande difficili ;)
Di nuovo darò un'altra risposta d'impulso - e d'altro canto già mi aiuti chiedendomi non il "mio libro preferito" ma quello più significativo. Cioè quello che ho caricato di più significato nel corso degli anni.
E questo libro per me è "Il Signore degli Anelli".
La letteratura fantasy per me non è solo una fiaba ricca di fantasia, è anche e soprattutto una metafora della realtà, delle difficoltà e degli ostacoli che la vita ci pone, e per i quali, è vero, non abbiamo nessuna magia a disposizione, ma abbiamo il coraggio, la forza di volontà e le persone che decidono di stare al nostro fianco.
L'anello di Frodo sono le responsabilità, più o meno gradevoli, che ci troviamo a dover affrontare - e affrontarle, non scappare, è il nostro cammino, la nostra personale battaglia quotidiana.



3. Il quadro che hai visto dal vivo che più ti ha colpito
In realtà non l'ho visto dal vivo, non ancora (è conservato in una città che visiterò ad agosto); ma gli Iris di Van Gogh è un'opera che mi ha sempre ipnotizzata.
L'ho sempre e solo ammirata sotto forma di riproduzione, in qualche camera d'albergo in cui sono stata - e, in una di queste, (credo che fossi a Rimini o da quelle parti, da ragazzina) avevo passato quasi un intero pomeriggio a guardarlo, a cercare di vivisezionarne i particolari e a pensare.
A pensare all'iris bianco da solo in mezzo a tutti gli altri iris viola: forse per alcuni più bello, senza dubbio più particolare, ma per se stesso solo ed irrimediabilmente diverso...

4. Il cibo che ti manca di più quando sei lontano da casa
Nessuno perché sono un'Italiana assolutamente atipica, e, anche se pasta e pizza le mangio più che volentieri, non le amo così visceralmente da sentirne la mancanza.
Semmai ci sono cibi stranieri di cui sento la mancanza in Italia: gli scones al formaggio, ad esempio, i Millie's cookies, il chutney, i bretzel e l'elenco potrebbe essere ancora molto lungo.
Forse l'unica cosa di cui sento un po' di più la mancanza (evidentemente è vero che dà assuefazione) è l'espresso dopo pranzo.
Ma diciamo che a "casa" mi serve fondamentalmente come digestivo - e, miracolosamente, quando sono in viaggio, riesco a digerire molto meglio.
Forse perché ho meno pesi sullo stomaco...



5. Un post, uno solo, a cui sei particolarmente legato
Questo - in cui faccio un saluto/bilancio del 2014, un anno che per me è stato molto ricco e particolare, e che mi ha insegnato molte cose.

L'animale del mistero di Salem...


6. L'animale più strano che hai visto
Non credo di aver mai visto animali particolarmente strani o inattesi; però questa bestiola in cui ci siamo imbattute durante la nostra via di ritorno verso la stazione di Salem ci ha involontariamente fatto perdere il treno, perché ci siamo fermate a guardarla e a domandarci cosa fosse: castoro? Marmotta? ...?
Tutt'oggi il quesito non ha trovato risposte soddisfacenti.

7. Il posto più lontano in cui sei stato
Direi il Canada, costa Est (Québec ed Ontario).
Se mi rifai questa domanda fra un mesetto ti potrò però dare un'altra risposta.

Isola di Bonaventure, Québec


8. Il paese che più vorresti visitare
La Nuova Zelanda. Dai tempi del Signore degli Anelli.
Anche questa è una classifica piuttosto mobile, ma direi che la Terra dei Kiwi è quella che permane più stabilmente in pole position.

9. La capitale più bella mai vista
Questa invece è una domanda fin troppo facile - o meglio, con una risposta fin troppo scontata per chiunque mi conosca.
Londra è prima in classifica con talmente tanti punti di distacco che ha già vinto lo scudetto a stagione appena iniziata. Le piace vincere facile e non c'è proprio storia - pertanto ti risponderò con la seconda capitale più bella che abbia mai visto.
E che - sorpresa sorpresa - è Praga.
Credo che Roma e Parigi abbiano una bellezza più ricca e varia; Vienna e Madrid siano nettamente più nobili ed eleganti; ma Praga... Praga è magica.
Ha qualcosa di unico, di ipnotico.
E mi viene in mente che non ho ancora scritto nulla su di lei! Dovrò rimediare...

10. Il mare più bello dove tu abbia mai nuotato
Ehm.
Premesso che, volendo proprio prendere la domanda alla lettera, dovrei dire "Nessuno" - quindi la estendo in maniera più ampia su quale sia il più bel mare che io abbia *visto*.
Anche così ammetto di avere qualche dubbio, proprio a livello di nomenclatura, dal momento che non sono mai stata in nessun posto che possa tecnicamente rientrare fra le location solitamente definite come "mare bello".
Però guardate la foto qua sotto.


E provate ad indovinare dov'è.
Grecia? Acqua. Spagna? Acqua. Italia? Sempre acqua. E non intendo quella azzurrissima che c'è sullo sfondo.
Questa foto è stata scattata sui bastioni di St. Michael's Mount, in Cornovaglia.
Inghilterra, baby.

E adesso tocca a me.
Sinceramente sono un po' in difficoltà, perché i blog che seguo e che mi piacciono penso di averli nominati tutti almeno una volta - pertanto stavolta sarò un po' meno regolare e nomino solo 5 blogger:
- Anna di Profumo di follia 
- Rossella & Alessandro di Wherever I want
- Antonella di The Travel Gazette
- I Rintronauti :)
- Girovagando io e te 

Le regole sono semplici: chi viene nominato risponde alle domande che gli vengono poste e a sua volta nomina 10 (o 5 *LOL*) altri blogger che ritiene meritevoli, formulando 10 domande a cui dovranno rispondere.
E' la versione blogghesca della catena di Sant'Antonio, lo so, ma qui non capita nessuna sfiga apocalittica a chi la interrompe - solo (si spera!) tanto divertimento per chi la fa.

Pertanto spero vi faccia piacere essere stati nominati ;)
Ed ecco le domande per le quali sarei curiosa di avere una vostra risposta:

1) Se potessi portare nella tua città un qualsiasi elemento (monumento, luogo, locale, ecc.) preso in prestito da qualche altro posto che hai visitato, cosa sceglieresti e perché?
2) Quale posto prima di visitarlo ti ispirava molto poco e invece si è poi rivelato una piacevole sorpresa?
3) Quale cibo hai scoperto di amare alla follia assaggiandolo in viaggio?
4) Confessa: sei mai stata/o in vacanza in un villaggio turistico? Com'è stato?
5) Quale libro ti ha fatto venir voglia di visitare un posto?
6) Quale film?
7) Qual è il museo più strano o originale che ti sia mai capitato di visitare?
8) Quale aspetto poco conosciuto della tua città (o zona) consiglieresti a chi viene a visitarla?
9) Un post che sogni di poter scrivere, prima o poi
10) L'acquisto fatto in viaggio a cui sei più legata/o

11 commenti:

  1. Ma sai che l'ho iniziato davvero il post dedicato alla nomination che mi avevi assegnato la volta scorsa? C'è lo schizzo su carta (avevo detto che l'avrei rivistiato a modo mio no?) ma continuano a passare avanti cose più urgenti... Prima o poi, a sorpresa, arriverà!

    Riguardo questo post, invece, trovo bellissimo il pensiero della prima risposta che hai dato, riguardo a quei paesaggi che riescono a parlarcii, a volte in una lingua sconosciuta eppure...

    Inoltre ti capisco riguardo al cibo, sono convinta anche io che andando in viaggio lasciamo a casa qualche peso sullo stomaco: faccio sempre colazione ma quando sono via le dosi raddoppiano, triplicano... mentre a casa più di tanto non riuscirei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilla, non c'è fretta :)
      Sarò curiosissima di leggerlo quando lo terminerai!
      E' vero, ci sono paesaggi che senti in qualche modo "tuoi", che ti fanno emozionare, che ti toccano corde che non pensavi di avere... anche questo fa parte del bello del viaggio :)
      Vero, non solo in viaggio (ahimé) ho più appetito, ma mi spariscono anche tutti gli altri piccoli disturbi che ho di solito (mal di schiena, mal di testa, mal di pancia...). Se poi ci aggiungiamo che in giro sono anche sempre curiosissima di assaggiare le specialità locali... allora si spiegano i miei chili di troppo :D

      Elimina
  2. Highlands scozzesi le abbiamo prese sempre poco in considerazione, dovremmo rimendiare! In quando al caffè, si hai ragione, anche se non disdegniamo il loooong coffeee :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ve le consiglio!! Poi mi saprete dire :)
      Io adoro il long coffee e lo bevo anche in Italia, ma a colazione: l'espresso ha più uno scopo digestivo post-pranzo, uno shot e via. Ma, appunto, quello della digestione è più un problema che ho nella routine quotidiana che non in viaggio ;)

      Elimina
  3. Ringraziamo Serena per la nomination, anche se mi sento un po' un raccomandato a vedere accostato il nostro blog-scarabocchio agli altri, decisamente più carini e "pro"! Comunque abbiamo fatto il nostro dovere e risposto alle domande :)
    Al momento siamo in Germania a fare razzia di bretzel, ne mangerò qualcuno anche per te P:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daiii Ale, non fare il modesto: il vostro blog è neonato ma ciò non significa che non sia interessante e meritevole :D
      Grazie per le risposte, dopo passo a leggervi!
      Bravi, mangiate un bretzel anche per me ;)

      Elimina
  4. Ero già passata a vedere il post ma riesco a commentare solo ora :) prima di tutto grazie mille per la nomina, per me è un onore! Purtroppo devo dirti quello che ho già detto a chi mi ha nominata ultimamente, cioè che non me la sento di ripetere un altro Liebster Award :) peccato perchè le domande che hai posto sono veramente interessanti!

    Comunque sto pensando di andare a Londra prossimamente, ripasserò per leggere qualcosina su di lei!

    Grazie ancora <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare, capisco ;)
      Ok, allora ti aspetto, e se hai domande specifiche contattami pure!

      Elimina
    2. Grazie, gentilissima! Ho messo il tuo blog nella lista dei preferiti così non me lo perdo più :)

      Elimina
  5. Ti ringrazio tanto, sei stata gentilissima! Ti chiedo scusa per aver risposto così in ritardo, ma è un periodo di fuoco!
    Vedrò di mettermi al più presto al lavoro! Grazie ancora :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare, quando vuoi e puoi!!

      Elimina